Settana del cervello 2011

— 24/03/2011

Organizzatori: Centro BRAIN - Università di Trieste, Immaginario Scientifico, Comitato per la Promozione delle Neuroscienze

Settimana del cervello 2011
dal 9 al 24 marzo
sedi dislocate nella città di Trieste (vedi locandina)

locandina
link


La Settimana del cervello (Brain Awareness Week) è un evento che si celebra, ogni anno, per far conoscere, a tutti i livelli, i progressi e i benefici della ricerca sul cervello.
In tutto il mondo, nella prima metà di marzo, la Settimana del Cervello costituisce uno sforzo interdisciplinare teso a:
• ispirare la prossima generazione di scienziati,
• contribuire alla conoscenza generale delle funzioni basilari del cervello,
• migliorare la salute di tutti aumentando la conoscenza delle malattie neurologiche,
• stimolare un maggior sostegno alla ricerca biomedica a beneficio della salute di tutti.

A Trieste, la Settimana del Cervello viene coordinata dal Centro interdipartimentale BRAIN (Basic Research And Integrative Neuroscience) dell’Università (http://www2.units.it/brain/), coinvolgendo strutture ed enti di ricerca e non, pubblici e privati, con sempre maggiore entusiasmo. Fra i partner più consolidati, che hanno sempre accolto calorosamente l’invito del BRAIN ad affiancarlo nella divulgazione e promozione delle neuroscienze, c’è, da sempre, l’Immaginario Scientifico, organizzatore, fra l’altro, di indimenticabili e molto rimpiante sedute di dissezione di occhi e cervelli alle quali hanno partecipato intere scolaresche, insegnanti, genitori e pubblico di qualsiasi età. L’altro partner più assiduo e gratificante è stato il teatro stabile La Contrada. Con loro si sono rievocati, con testi scritti dalla compagnia stessa e da loro recitati a leggio, l’ambiente scientifico, culturale e le figure di grandi neuroscienziati del passato, come Golgi, Cajal, i frenologi, Galvani e Von Economo.

I Neuroscience cafè, giusto per finire una carrellata molto superificiale, hanno continuato a essere svolti, ininterottamente per 10 mesi l’anno, quindi anche durante la Settimana del Cervello, raccogliendo sempre grande interesse e affetto da parte della cittadinanza.
Recentemente, la manifestazione ospita, in tutta Italia, la fase regionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze, iniziate nel 2010 con il convinto contributo di prestigiosi enti cittadini e che proseguono con una sempre maggiore partecipazione nazionale.

Quest’anno non ci saranno le dissezioni né il teatro, ma la settimana sarà comunque piena e si "allargherà", come d’altrone succede ormai ogni anno, un po’ prima e un po’ dopo il periodo stabilito a livello internazionale. Vi saranno attività squisitamente scientifiche, come l’esame finale del dottorato in Neuroscienze e Scienze Cognitive, il 15 marzo, quando il pubblico potrà rendersi conto di cosa significhi acquisire il titolo di dottore di ricerca in termini di studio, ricerca e capacità espositiva. Ogni candidato sarà esaminato per quasi due ore da una commissione di neuroscienziati di livello nazionale e internazionale. Vi sarà anche il secondo BRAINCONTRO, breve simposio nel pomeriggio del 24 marzo, dove neuroscienziati di base e clinici si confronteranno sui risultati delle proprie ricerche e sulle esigenze dignostiche e cliniche loro correlate. Il pubblico avrà così la possibilità di assistere, dal vivo, ai momenti più significatici e pregnanti di quello che è, oggi, l’approccio più promettente della ricerca, cioè quello translazionale.

Ma la divulgazione non si limita ad utlilizzare gli strumenti canonici della scienza, ed ecco il cinema e la musica. Martedì sera sarà proiettato il fime QUAM: un uomo perde la moglie in un incidente al quale lui sopravvive. Cade in uno stato di depressione e di dipendenza da alcol e droga, anche per soffocare un forte senso di colpa. Finché un amico - che lavora come progettista informatico per la QUAM, una società specializzata in trattamenti mentali basati su una forma avanzata di realtà virtuale lo avvicina. Il pezzo forte, però, di tutta la settimana sarà l’incontro al Savoia Excelsior, nella splendida cornice della "library", con il ricordo e la musica di Lelio Luttazzi, a meno di un anno dalla scomparsa nella sua Trieste, del celeberrimo artista della musica e dello spettacolo. Con la collaborazione della Fondazione Lelio Luttazzi, interverranno la moglie Rossana, Gabriele Centis, Marinella Chirico e il prof. Gilberto Pizzolato.

 

Programma:


Mercoledì 9 marzo
ore 17.00
Circolo della Stampa, Corso Italia 13"L'insonnia: sognando il sonno"
Gilberto Pizzolato, BRAIN e Clinica Neurologica, Università di Trieste

lunedì 14 marzo
ore 15.00
Sala Arduino Agnelli, Università di Trieste, Androna Campo Marzio 10"Deficit linguistici e comunicazione nelle persone con esiti di trauma cranico"
Presentato da Andrea Marini, ricercato di Neurolinguistica dell'Università di Udine, e sviluppato da Federica Mondolo (URNA, IMFR Gervasutta, ASS 4, FVG) e dalle logopediste S. Barbalonga e I. Medeussi della stessa struttura. Parteciperà Paolo Fogar dell'Associazione Traumi FVG.

ore 18.00
Sala Zodiaco, Starhotels Savoia Excelsior, Riva Mandracchio 4.
"Gaetano Perusini e Alois Alzheimer. Memoria e oblio"Bruno Lucci, Primario Emerito Neurologo, Pordenone. Introdurrà Luca Caburlotto, Soprintendente per i beni storici, artistici e etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia. In collaborazione con il D.U.C. di Scienze Mediche, Tecnologiche e Traslazionali dell'Università di Trieste.

Martedì 15 marzo
ore 9.00

"Esame finale del dottorato in Neuroscienze e Scienze Cognitive"

ore 20.00
Opera FIgli Popolo, Largo Papa Giovanni XXIII 7"QUAM". Proiezione film.
Interverranno Giampiero Laenza, BRAIN e Clinica Neurologica, Università diTrieste

giovedì 17 marzo
ore 18.00
Antico Caffè San Marco, via Battisti 18"Caffè delle scienze: Parkinson, il tunnel e la luce"
Daniela Zampirollo, poetessa, e Stefano Giustincich, SISSA. Introdurrà Gilberto Pizzolato, BRAIN e Clinica Neurologica, Università di Trieste.

venerdì 18 marzo
ore 18.00
Library, Starhotels Savoia Excelsior, Riva Mandracchio 4"Con Lelio in mente"
Introdurranno: Rossana Luttazzi, Gilberto Pizzolato. Interverranno: Gabriele Centis, Marinella Chirico. In collaborazione con: Fondazione Lelio Luttazzi e D.U.C. di Scienze Mediche, Tecnologiche e Traslazionali, Università di Trieste.

sabato 19 marzo
ore 9.30
sala Tergeste, Starhotels Savoia Excelsior, Riva Mandracchio 4"Olimpiadi delle Neuroscienze - gare regionali"
(ingresso libero con competizione anche per il pubblico)

giovedì 24 marzo
ore 15.00
Sala degli Atti Accademici, Ospedale di Cattinara"2° BRAINCONTRO: neuroscienze di base e cliniche"
Enrico Tongiorgi, BRAIN, Università di Trieste.

Per ulteriori informazioni:
web: http://www2.units.it/brain/BAW2011

locandina 788.4 KB