lunedì 6 giugno 2016, ore 18.00

Vito Volterra e la dinamica di popolazione: c’è sempre qualcuno che vede l’America

Vito Volterra e la dinamica di popolazione:

c’è sempre qualcuno che vede l’America
 
prof. Gabriele Villari
 
 
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE
 
Auditorium
Palazzo Garzolini -
di Toppo Wassermann,
via Gemona 92, Udine
lunedì 6 giugno 2016
ore 18
La conferenza parte dalla discussione
del classico modello Predatore-Preda
studiato dal Volterra. Questo modello
è una pietra miliare della dinamica
di popolazioni, ed i risultati ottenuti
hanno portato ad uno sviluppo
impetuoso nella modellizzazione
di fenomeni reali in molti campi
apparentemente lontani fra loro
e dalla matematica e la fisica, quali
ad esempio l’economia, la finanza,
l’epidemiologia e la meteorologia.
Ma il modello Predatore-Preda
è conosciuto come modello
Volterra-Lotka, perché in maniera
indipendente nello stesso periodo
anche il matematico Lotka ha
studiato lo stesso problema.
Questo non deve sorprendere, perché
era quello il momento storico in cui
questi fenomeni venivano studiati. Un
parallelo con la letteratura e la pittura
servirà a rafforzare questo concetto.
C’è sempre qualcuno che scopre
l’America… Ma il problema
si presenta quando questo qualcuno
arriva troppo presto. In questa ottica
verranno brevemente discussi
i casi di Semmelweis, Van Gogh
ed in particolare Galois.
La conferenza è di carattere
generale, e per poterla seguire
non sono necessarie competenze
specifiche nel campo della
Teoria qualitativa delle Equazioni
Differenziali e dei Sistemi Dinamici
 

Le prossime conferenze