giovedì 22 maggio 2014, ore 15.00

Spaziotempi estremi: la Relatività Einsteiniana dai buchi neri alle macchine del tempo

Auditorium
Palazzo Garzolini-di Toppo Wassermann
via Gemona 92, Udine

Stefano Liberati

Professore in fisica astroparticellare presso la SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati)

 

La Relatività Einsteiniana è ormai diventata parte della vita di ogni giorno (ad esempio attraverso l’uso della tecnologia GPS); eppure la stessa teoria sembra implicare l’esistenza di spaziotempi estremi dove l’essenza stessa della realtà sembra disgregarsi.

In questo incontro faremo un breve viaggio nel lato oscuro di questa affascinante teoria scoprendone gli aspetti più sconcertanti e paradossali.

Cercando le risposte ai quesiti sollevati da queste investigazioni discuteremo alcune tra le idee più innovative per andare oltre la grande costruzione di Einstein ed un passo più vicino a comprendere la trama della realtà.

Le prossime conferenze