giovedì 5 marzo 2009, ore 17.30

Fallimento contagioso: applicazione alla finanza di metodi di meccanica statistica

Sala Tomadini, Polo economico, Via Tomadini 30, Udine

FALLIMENTO CONTAGIOSO: APPLICAZIONE ALLA FINANZA DI METODI DI MECCANICA STATISTICA

Il fallimento di una ditta è in generale contagioso. Tenere conto del possibile contagio è quindi importante per una istituzione che detiene un portafoglio di titoli provenienti da molte ditte emettitrici. Affrontiamo lo studio del contagio utilizzando metodi legati ai sistemi di particelle interagenti. In particolare, studiamo distribuzioni limite quando il numero delle ditte emettrici va all'infinito come pure le loro approssimazioni quando il numero delle ditte è finito, ma grande. Ciò permette di spiegare vari fenomeni come il "default clustering" e, in generale, permette di vedere una crisi di credito come un fenomeno microeconomico pilotato da indicatori finanziari endogeni. Infine, applichiamo i risultati allo studio delle perdite in portafogli di grandi dimensioni e li illustriamo con delle simulazioni. (basato su un lavoro congiunto con P. Dai Pra, E. Sartori, M. Tolotti in corso di pubblicazione su "Annals of Applied Probability").



CONTAGIOUS DEFAULT: APPLICATION OF METHODS OF STATISTICAL MECHANICS IN FINANCE


Default of a firm is in general contagious (infectious). Taking contagion into account is therefore important for an institution holding a large credit portfolio. We approach the study of contagion by using interacting particle methods. In particular, we study limit distributions when the number of firms goes to infinity as well as their approximations when the number of firms is finite but large. This allows to explain various phenomena like default clustering and, in general, it allows to view a credit crisis as a microeconomic phenomenon driven by endogenous financial indicators. Finally, we apply the results to large portfolio losses. (Based on a joint paper with P. Dai Pra, E. Sartori, M. Tolotti to appear in "Annals of Applied Probability").

Le prossime conferenze