venerdì 6 novembre 2020, ore 12.00

Dire quasi la stessa cosa. Il mestiere della traduzione

Introducono
Renata Londero
Dipartimento di Lingue e letterature, comunicazione,
formazione e società
Università di Udine
Federica Rocco
Dipartimento di Lingue e letterature, comunicazione,
formazione e società
Università di Udine

Bruno Arpaia

La conferenza si svolgerà online sulla piattaforma Microsoft Teams ed è accessibile al link: https://tinyurl.com/y53xboxt


 

Bruno Arpaia (Ottaviano, 1957) è giornalista, romanziere e traduttore. Scrive per “Il Sole 24 ore” e “Repubblica”. Fra i suoi romanzi, ricordiamo: Il futuro in punta di piedi (Donzelli, 1994) Tempo perso (Guanda, 1997), L’angelo della storia (Guanda, 2001; Premio Selezione Campiello 2001), L’energia del vuoto (finalista al Premio Strega nel 2011), La cultura si mangia! (con P. Greco, Guanda, 2013), Prima della battaglia. Un'indagine del commissario Malinconico (Guanda, 2014), Qualcosa, là fuori (Guanda, 2016). Fresca di stampa, la sua ultima opera narrativa: Il fantasma dei fatti. Ha tradotto, fra gli altri, Gabriel García Márquez, Mario Vargas Llosa, Luis Sepúlveda, Julio Cortázar, Leonardo Padura Fuentes, Javier Cercas, Arturo Pérez Reverte, Manuel Vilas, Rosa Montero, Fernando Aramburu, Carlos Ruiz Zafón.