martedì 10 novembre 2009, ore 17.00

Agricoltura e alimentazione in Friuli Venezia Giulia: tra antiche garanzie e nuove opportunità

Sala Tomadini, Polo economico, Via Tomadini 30 Udine

TEMATICHE

Il mondo è di fronte alla terza rivoluzione alimentare che consiste nell’alleggerimento della caccia al profitto, che ha caratterizzato gli ultimi due secoli, per l’economia sociale di mercato, riconoscendo i valori della qualità della vita e della qualità alimentare con un occhio attento a storia cultura e tradizioni che distinguono anche questa terra e il suo specifico costume alimentare. Di conseguenza verrà premiata la cultura alimentare dei territori tradizionalisti, se sapranno valorizzarla e muoversi in coerenza, mentre rischiano molto quelli che si sono spinti troppo avanti.
La cultura alimentare nel passato è stata scambiata con gli atlanti dei prodotti tipici e con le antologie delle ricette. La cultura è un’altra cosa; comprende la genesi alimentare e l’evoluzione, arricchite dalla conoscenza delle vicende che hanno contribuito a definirne le specificità per territorio. In quest’ottica viene studiato il caso del Friuli Venezia Giulia.

 

 

IL RELATORE

Il prof. Fausto Cantarelli, è stato Ordinario di Economia agroalimentare nell’Università degli Studi di Parma e membro del Comitato Ordinatore dell’ateneo di Scienze Gastronomiche con sedi a Pollenzo e a Colorno fino al 2007.
Fra le sue realizzazioni segnaliamo: la fondazione della Società Italiana di Economia Agroalimentare (Siea), avvenuta nel 1991, di cui ha tenuto la presidenza dall’inizio fino al 2004; la fondazione e la presidenza dell’Accademia Alimentare Italiana; la fondazione della Rivista internazionale di Economia Agroalimentare, avvenuta nel 1996, di cui ha tenuto la direzione fino al 2004; la fondazione e la direzione del Corso di Perfezionamento in Economia e Marketing dei prodotti agroalimentari tenuto a Parma con collegamento in videoconferenza con altri atenei. Nel 2005 ha dato vita vita all’Accademia Alimentare Italiana, di cui ha assunto la presidenza.
In passato è stato consulente del Ministro Marcora, partecipando anche alle attività europee. Ogni anno ha pubblicato il volume “Rapporto dello stato dell’agroalimentare in Italia. Ha avanzato il progetto del Festival della ricerca agroalimentare e alimentare a raggio mondiale, da tenersi a Parma a partire dal 2009. Attualmente si occupa della valorizzazione dei prodotti tipici in varie regioni italiane.
Nell’attività di ricerca ha sempre privilegiato i comparti agroalimentare e alimentare, occupandosi di produzione agricola, lavorazione e trasformazione delle materie prime, distribuzione e consumo nonché del sistema agro-alimentare nel suo complesso È autore di diversi volumi scientifici, articoli e relazioni.

Le prossime conferenze