SEMINARIO DANTESCO - Nel paradiso terrestre (Purg 28-33)

Docente: Andrea Tabarroni

Durata: 28 ore

Programma

In conclusione del suo trattato politico Dante afferma che la «felicità di questa vita, che consiste nel realizzare la capacità della natura umana... ha la sua realizzazione figurale nel paradiso terrestre» (Mon III 16 7): ci si propone di leggere in questa prospettiva i canti finali del Purgatorio, dove il Poeta – diversamente che nella Monarchia – fa ampio ricorso al simbolo e all'allegoria. Si pone quindi il problema del registro linguistico e della sua relazione con la condizione di pienezza e di compimento che deve rappresentare: qual è lo stle proprio della perfezione umana? E che cosa vede un uomo nel momento in cui finalmente può vedere tutto ciò che è alla sua portata?

La bibliografia di riferimento verrà comunicata entro un mese dall'inizio del corso, che è previsto ai primi di gennaio. Il metodo seminariale promuove e stimola la partecipazione attiva attraverso letture aggiuntive ed eventuali proposte interpretative (originali e non).


Elenco corsi 2018/2019