Logica per umanisti

Responsabile didattico: Franco Parlamento

Durata: 14 ore

Periodo didattico: secondo semestre

Programma

 

Settore disciplinare: MAT/01

Cosa vuol dire che un’affermazione e’ conseguenza logica di altre?

C’e’ un metodo per verificare se questa relazione sussiste oppure no?

Quanto queste questioni hanno a che vedere con la “Verita’?

Attraverso un’ analisi di casi tratti dal linguaggio ordinario, e sfruttando la continuita’ con cui esso attraversa quello matematico, svolta possibilmente in modo dialogato, ci proponiamo di mettere a fuoco le risposte che la moderna logica matematica consente di dare a queste domande, un tempo di pertinenza della sola riflessione filosofica, ma che nel corso del Novecento hanno stimolato sviluppi scientifici e tecnologici straordinari.
L'approccio che seguiremo, privilegiando il ruolo deduttivo degli operatori logici, si distingue sia per la sua generalita' che per l'impiego di un minimo di presupposti matematici, in modo da essere accessibile a tutti.
Saranno anche delineati, o quanto meno inquadrati concettualmente, alcuni riferimenti storicofilosofici, riguardanti ad esempio le antinomie logiche e semantiche (Russell, Richard) ed i famosi risultati limitativi di Godel, ed illustrati aspetti dell'opera di autori come Lewis Carroll , Musil, Borges, ricchi di suggestioni e connessi con i temi trattati.

 


Elenco corsi 2013/2014