Teoria dei giochi

Durata: 28 ore

Programma

  • Primo modulo (prof. Pressacco).
  1. Giochi cooperativi - coalizioni.
  2. Funzione caratteristica di un gioco a n persone.
  3. Imputazioni - dominanza tra imputazioni. Stabilità.
  4. Giochi semplici.
  5. Giochi di maggioranza ponderata.
  6. Giochi omogenei di maggioranza ponderata.
  7. Indici di potere.
  8. Soluzioni di giochi di maggioranza ponderata.
  9. Giochi di Isbell.
  10. Giochi di Fibonacci.
  • Secondo modulo (prof. Serafini)

Allocazione proporzionale dei seggi ai distretti: Regola dei resti più alti; errori relativi e assoluti; paradosso dell’Alabama. Regole basate sulla rappresentatività: metodi dei divisori (divisori più piccoli, medie armoniche, proporzioni uguali, frazioni maggiori, divisori più grandi). Allocazione con vincoli aggiuntivi: il caso del Parlamento europeo.

 

Allocazione biproporzionale dei seggi ai distretti e ai partiti:

Definizioni. Regola dei resti più alti: il baco del metodo in vigore per il parlamento italiano. Approccio assiomatico: allocazione frazionaria, matrice fair-share, allocazione intera, metodo tie-and-transfer. Quote regionali: assegnazione che minimizza la deviazione dalle quote. Minimizzazione in norma L1, L2 e L-infinito. Algoritmi polinomiali corrispondenti. Unicità della soluzione. Confronto fra il metodo assiomatico e la minimizzazione. Confronto fra sistemi europei. Certificato che attesta la correttezza della procedura per il caso L-infinito.

 

Disegno dei distretti elettorali per metodi maggioritari.

 


Elenco corsi 2012/2013