Commedia e satira latina

Durata: 28 ore

Programma

Il corso è diviso in 2 moduli:

  • commedia (14 ore): prof. Renato Oniga

La preistoria del teatro latino nella testimonianza di Livio (VII 2, 1-12): ludiones etruschi, satura drammatica, teatro ‘alla greca’, exodium Atellanicum. Analisi delle fonti della teoria liviana. La duplice natura della commedia romana: farsa italica e dramma greco. La commedia di Plauto: drammaturgia e stile. Sintesi delle principali problematiche della filologia plautina dall’Ottocento ad oggi. Plauto e i modelli: le Bacchides di Plauto e il Dis exapaton di Menandro. Gli “elementi plautini in Plauto” nella teoria di Eduard Fraenkel. I modelli dell’Anfitrione di Plauto: appunti per una storia della questione. Da Plauto a Terenzio: Cecilio Stazio. Analisi dei tre frammenti conservati del Plocium nella testimonianza di Gellio (noct. II 23, 9-22). Terenzio e la formazione del concetto di humanitas. La nuova teoria della traduzione nei prologhi terenziani e alcuni esempi pratici dall’Andria e dagli Adelphoe.

  • satira (14 ore)

La satira: un concetto e un genere letterario. Satira degli antichi e satira dei moderni. Quintiliano e le origini della satira. Il nome: le ipotesi su origine e significato. Letture esemplificative da Ennio, Lucilio, Orazio, Persio, Giovenale. La metamorfosi del genere e la sua fisionomia compiuta. Satira e etica: il discorso moralistico. La satira fuori della satira (il ‘satirico’).


Elenco corsi 2012/2013