Storia della scienza

Responsabile didattico: Paola Dessì

Durata: 10 ore

Programma

Dall’individuo ragionevole all’uomo medio

Tra la fine del Settecento e gli inizi dell’Ottocento si assiste a una progressiva perdita di interesse per quello che può essere definito il comportamento illuminato dell’individuo singolo e a una crescente attenzione nei confronti del comportamento dell’uomo medio. Questo processo è stato anche il risultato di una trasformazione nell’assetto dell’enciclopedia delle scienze, in parte conseguenza di un nuovo modo di intendere la funzione del calcolo delle probabilità. Se infatti nel Settecento il calcolo delle probabilità si era legittimato come strumento adatto a disciplinare l’uso naturale dell’ingegno, nella prima metà dell’Ottocento l’attenzione alle rilevazioni statistiche aveva fatto emergere un nuovo soggetto dell’azione sociale, l’uomo medio, e un nuovo modello di società di cui l’uomo medio costituiva una sorta di centro di gravità. Le lezioni cercheranno di mettere a fuoco questi temi mostrandone le connessioni con il problema del determinismo e del libero arbitrio.


Elenco corsi 2007/2008