Torquato Tasso e i pittori veneziani del Cinquecento

Durata: 28 ore

Programma

Modulo 1 (14 ore) - Prof.ssa Silvia Contarini

 Modulo 2 (14 ore) Prof.ssa Linda Borean

 

Programma Modulo 1:

Lo stile narrativo della Liberata e le arti figurative
 
Il corso verterà sull'analisi di alcuni luoghi della Gerusalemme Liberata in relazione alla narrazione del pathos attraverso la tecnica retorica virgiliana del "parlar disgiunto" (teorizzata da Tasso nella lettera a Scipione Gonzaga del 1575), che presenta molti punti di contatto con la ricerca pittorica di Tiziano e di Tintoretto.
 
Bibliografia minima di riferimento:
- E. Raimondi, Poesia come retorica, Firenze, Olschki, 1980.
- Tasso, Tiziano e i pittori del "parlar disgiunto". Un laboratorio tra le arti sorelle, a c. di G. Venturi, Atti del convegno omonimo organizzato dall'Istituto di Studi Rinascimentali di Ferrara (1997), pubblicati nel numero monografico di <<Schifanoja>>, 20/21, 2002.
- F. Ferretti, Narratore notturno. Aspetti del racconto nella Gerusalemme Liberata, Pisa, Pacini, 2010.

 

Programma Modulo 2:

Il corso intende approfondire, in forma seminariale, alcuni aspetti del procedimento narrativo, della poetica espressiva e delle scelte stilistiche di Tiziano e Jacopo Tintoretto, ponendo l'accento sulle relazioni tra pittura e poesia, con particolare riguardo alla Gerusalemme Liberata di Tasso.

 


Elenco corsi 2014/2015